Ingrediente

seitan

Le origini del seitan sono da ricercare in Cina, paese in cui questo prodotto viene ottenuto a partire dal glutine contenuto in alcuni cereali quali il farro o il frumento orientale: lo stesso viene quindi sottoposto a cottura, per essere poi arricchito in genere con sale e alghe kombu. Il seitan è inoltre ideale per coloro i quali hanno scelto di abbracciare il modello dell'alimentazione vegana, oltre ad essere veramente perfetto per coloro i quali devono limitare in modo sensibile l'apporto di grassi, colesterolo e, in genere, che devono contenere in modo importante le calorie. Nel corso degli ultimi anni, il seitan ha conosciuto un importante incremento della sua popolarità anche nei paesi occidentali, dove si svolgono eventi dedicati a questo alimento particolare.

Uso in cucina

Giacché il seitan viene ottenuto a partire dal glutine di un cereale, lo stesso ha una consistenza tenera e un sapore non particolarmente forte: è perfetto quindi da cucinare con sughi e verdure di diverso tipo.

Conservazione

In genere, il seitan si conserva all'interno di un contenitore ben chiuso, che si può mantenere in frigorifero per circa una settimana.

Curiosità

Il seitan è un prodotto ricco di proteine che viene ottenuto a partire dalla lavorazione del frumento, particolarmente povero di grassi.

Elenco ricette

ricette ebook

Ricette popolari

Dolci e Natale

Scarica gratuitamente lo speciale ricettario dei Dolci di Natale.
Riceverai il collegamento per scaricarlo via email e portare in tavola calore e allegria!

5 + 2 ?
(leggile qui)