Ingrediente

bacche di ginepro

Il ginepro, come il suo stesso nome indica in lingua celtica - vale a dire acre, è un ingrediente molto diffuso nella cucina mediterranea: di questa pianta vengono utilizzate le famose bacche, le quali, vengono raccolte a distanza di due anni, in ragione del lungo periodo di maturazione necessario affinché le stesse assumano il classico colore violaceo. Già in epoca romana, il ginepro era molto diffuso, ma è in epoca medievale che lo stesso è divenuto un ingrediente importantissimo per insaporire principalmente la carne. Il ginepro è una pianta molto diffusa in tutto il territorio nazionale, e cresce indifferentemente sia sui litorali che in alta montagna.

Uso in cucina

Non è difficile trovare piatti in cui le bacche di ginepro abbiano un ruolo di primaria importanza: le stesse, infatti, contribuiscono a rendere gustosi i piatti a base di carne, nonché i salumi e anche diversi tipi di oli.

Conservazione

Le bacche di ginepro devono essere conservate all'interno di un contenitore ben chiuso, posto al riparo della luce, del calore e dell'umidità.

Curiosità

La spezia del ginepro deve il suo nome essenzialmente alla lingua celtica: il termine ha il significato di "acre", ed è rappresentativo del sapore di quest'ultimo.

Elenco ricette

cestino regalo prodotti tipici ricette ebook pasta e orecchiette dalla puglia

Ricette popolari

Il ricettario dei dolci

Scarica gratuitamente lo speciale ricettario dei Dolci.
Riceverai il collegamento per scaricarlo via email:

5 + 2 ?
(leggile qui)